Una lettera a mio figlio adolescente

Si sta andando ad avere un vero e proprio campanello d’allarme una volta che si entra pienamente nel patriarcato.

Melissa Sollevare

Seguire

Oct 25, 2020 · 5 min a leggere

Foto di Myicahel Tamburini da Pexels

sei cresciuto in una casa, dove la mamma è in controllo. La mamma decide, la mamma stabilisce le regole. Segui queste regole a meno che tu non voglia togliere privilegi, o a meno che tu non sia disposto a perdere il suo rispetto.

Quando esci nel mondo da adulto, scoprirai che non è così che vanno le cose.

Le mamme e le donne, non chiamano i colpi.

Le mamme women le donne’t non dichiarano le regole.

Questo potrebbe sembrare confuso all’inizio.

Questo potrebbe portare un po ‘ di rabbia.

Potresti sentirti truffato.

Potresti essere tentato di chiederti perché hai lasciato che una donna governasse la tua vita per così tanti anni, ma nel mondo, le donne non detengono il potere men gli uomini lo fanno.

Cosa dice di te? Perché tua madre ti ha ingannato e ti ha fatto pensare che le donne potessero avere il controllo dei ragazzi e degli uomini?

Forse un piccolo seme di risentimento è piantato dentro di te.

Forse ti rendi conto che le regole a cui hai aderito durante l’infanzia non sono le regole della società. Forse ti senti debole, come se avessi fatto la scelta sbagliata quando hai ascoltato tua madre durante la tua infanzia.

Forse ora che sei un adulto, sentirai il desiderio di esercitare la tua forza, la tua mascolinità, il tuo potere, che è ciò che fanno molti degli uomini nella nostra società. Va bene, avere potere interiore. Ma forse pensi che, per essere un maschio normale, dovrai esercitare il tuo dominio sulle donne, forse solo in modi segreti. Sarai tentato di assicurarti di non lasciare che un’altra donna regoli la tua vita, non di nuovo.

Lo faresti inconsciamente, perché in realtà ami e rispetti le donne-tua madre te l’ha insegnato. Ma qualcosa dentro di te vuole recuperare ciò che senti di aver perso. Potresti essere lacerato, tra ciò che sai è giusto e ciò che ti viene insegnato è ok.

Figlio, voglio dirti che a volte le cose possono essere confuse.

Ciò che impari e ciò che vedi intorno a te sono spesso due cose diverse.

Potresti chiederti dove ti trovi in tutto questo.

Potresti sentire questo posto vulnerabile dentro di te e chiederti cosa farne. Potresti anche provare un po ‘ di rabbia, come se non avessi ottenuto il dovuto, o potresti sentirti confuso sul motivo per cui lasci che una donna gestisca la tua vita quando gli uomini della tua società no. Forse metti involontariamente queste due cose insieme, e inizi inconsciamente a fare giochi per il potere.

Forse, senza nemmeno pensarci, inizi a supporre che le donne della tua vita dovrebbero ascoltarti più di quanto tu ascolti loro.

Forse senza significato, si assume che non hai mai bisogno di rispondere a qualsiasi donna, non importa quello che fai.

Forse inizierai a presumere di meritare la completa libertà, e nessuna donna nella tua vita può portartela via. Si inizia a pensare che mentire va bene. Dire verità parziali è ok. A volte è proprio quello che devi fare per impedire a una donna di controllare le tue scelte. Vedere le donne come inferiori, anche solo un po ” inferiore, è ok. Voglio dire, tutti gli altri uomini che vedi in politica, nei film, nei notiziari, al college, nella tua famiglia, stanno facendo questo. È solo normal…it ci hai messo un bel po ‘ a recuperare.

La sveglia

La società ti insegnerà che è normale sentirsi più potente di una donna, semplicemente perché è una donna. Ma tu lo sai meglio.

Tua madre ti ha insegnato che una donna ha lo stesso diritto di sapere cosa è meglio, come fa ogni uomo.

Tua madre ti ha insegnato che ti catturerà se cadi, in qualsiasi momento. Lei sa come tenerti al sicuro, come mantenerti sano e come mantenerti onesto. Hai imparato che questo ha un valore: ti sei sentito al sicuro, tenuto dalla fiducia che hai sentito sotto la sua cura. Sapevi senza ombra di dubbio che avrebbe inseguito il diavolo in persona, se fosse stato quello che doveva essere fatto per tenerti al sicuro. L’hai rispettato, prima ancora di sapere cosa significasse rispetto. L’hai tenuta in grande considerazione, perché tutto ciò che ha dato come madre, aveva tanto valore quanto denaro. Come oro. Come sangue. Come aria. Come potere.

Tuo padre ti ha dato anche doni preziosi, ma era diverso. Quando stavi crescendo, sapevi che ciò che tua madre ha dato e ciò che tuo padre ha dato aveva lo stesso valore, non importa quanto fossero diversi i loro doni. L’hai sentito nelle ossa. Non avevi bisogno di capirlo. Ma quando esci di casa e inizi a vedere le cose attraverso gli occhi dei tuoi coetanei might potresti dimenticare questa uguaglianza. Si potrebbe iniziare a vedere che si potrebbe avere potere sulle donne, che in realtà si dovrebbe, che si meritano di. Nessuno ti dirà perché. E ‘ solo il modo. E ‘ proprio quello che fanno gli uomini.

Figlio, spero che sarai tutto quello che hai sempre voluto essere. Spero che tu ti senta potente, come ragazzo e come uomo. Spero che ti senta sicura di te stessa. Spero che tu sappia che sei amato, e sono in grado di amare gli altri.

Spero anche che tu veda con occhi che non sono nati dalla nostra società; voglio che tu sia una nuova razza re una che sia allevata dall’amore gentile, amorevole e sì – potente – di una madre. Una razza che vede il valore del femminile come uguale al valore del maschio. Ti ho dato tutto ciò che ritenevo importante, in modo che tu POTESSI trovare il tuo potere. Ma non ho mai voluto che imparassi ad avere potere su un altro….solo il potere della conoscenza di sé, del discernimento, della gentilezza, dell’individualità. Il potere di trovare il proprio valore, le proprie convinzioni, per trovare chi sei-non importa quello che qualcuno intorno a te sta facendo.

Ti ho insegnato ad essere il tipo di uomo che sa che essere un uomo NON significa esercitare potere su un altro essere. Il tipo di uomo che sa chi è a causa dei doni che entrambi i suoi genitori gli hanno dato. Un uomo che è abbastanza sicuro di sapere quando la società gli sta insegnando un mucchio di stronzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.