SCONTRI EPICI DI JORDAN VS. LEN BIAS

Se sei un giocatore di basket di alto livello delle scuole superiori, sarai al campo annuale di basket a cinque stelle. Nel corso degli anni, il campo ha ospitato decine di grandi di tutti i tempi e ha prodotto oltre 500 giocatori NBA e oltre 10.000 giocatori di Division-I dal ’66. Per ogni giovane giocatore di basket che sogna di un giorno a giocare a palla ad alto livello – questo è il posto dove stare.

Nell ’80, il campo era pieno di talento. C’erano artisti del calibro di Patrick Ewing, Dominique Wilkins e Chris Mullin. È una delle più grandi collezioni di talenti che il campo abbia mai ospitato. Ma si è scoperto che era ancora più grande di quanto si pensasse in origine perché c’erano due ragazzi che hanno anche frequentato il campo, ma erano relativamente sconosciuti al momento. Sto parlando di Michael Jordan e Len Bias.

MJ e Bias hanno sviluppato una relazione al campo. Con il mondo che ancora non riconosce i loro talenti, entrambi avrebbero potuto relazionarsi l’uno con l’altro. E non è finita qui, dato che MJ e Bias sono rimasti in contatto anche dopo che il campo era finito. Tuttavia, nel corso degli anni, mentre entrambi stavano salendo la scala nella lista dei migliori giocatori delle scuole superiori della nazione, la loro amicizia si è trasformata in competizione. Non c’era alcuna animosità tra i due, ma quando quella palla salì, entrambi sapevano che era ora di giocare.

I due continuarono a competere a livello collegiale. Quando Bias arrivò all’Università del Maryland, Jordan aveva già vinto un campionato NCAA, colpendo un colpo che lo trasformò immediatamente in un nome familiare. Bias, d’altra parte, non ha avuto quasi altrettanto successo campagna matricola. Era visto come crudo e indisciplinato e aveva visto pochissimo tempo di gioco.

Il 16 febbraio 1983, i due si affrontarono per la prima volta. Jordan è uscito in fiamme, lasciando cadere 15 nel solo primo tempo. Stava illuminando il Maryland, dominando il gioco su entrambe le estremità del pavimento. Nel gioco che ha caratterizzato sei futuri giocatori NBA, quattro dei quali finiscono come top 4 scelte in draft NBA, MJ era di gran lunga il miglior giocatore sul pavimento. Bias è venuto fuori dalla panchina e contato fino 11 punti della propria, tra cui una schiacciata malato su Brad Daugherty. Jordan finito con 21 punti, portando i Tar Heels ad una vittoria di un punto sul Maryland. Era evidente Jordan era un giocatore migliore. Ma non per molto.

Ci sono voluti Bias un anno per colmare il divario. La sua campagna al secondo anno ha avuto molto più successo rispetto al suo primo anno al Maryland. È diventato un antipasto e aveva aumentato la sua media di punteggio da 7.1 a 15.3 punti a partita. Quando era il momento di giocare di nuovo Jordan, Bias era pronto.

Il gioco ha avuto luogo il 12 gennaio 1984. E ‘ stato un display epico sia da Jordan e Bias. I due sono andati a vicenda tutto il gioco, con MJ ancora una volta uscendo vittorioso, come UNC battere i Terps 74-62, nonostante solo in vantaggio di due con due minuti dalla fine. Per quanto evidente fosse che MJ era un giocatore migliore nel loro matchup l’anno precedente, era molto più vicino questa volta.

Bias finito il gioco con 24 punti, versando in 16 nel primo tempo per mantenere la sua squadra in gioco. MJ aveva 21 ed è stato il secondo capocannoniere della squadra dietro Sam Perkins ‘ 26 prestazioni punti. Non importa il risultato del gioco, una cosa era certa; Len Bias stava arrivando. Ciò che era anche sicuro è questo: Jordan non piaceva. Così ha fatto la sua missione di far sapere Bias che era il giocatore migliore tra i due. L’ha presa sul personale.

Nel loro ultimo match di sempre, Jordan torturato Maryland per 25 punti e 7 rimbalzi su 71% tiro. Bias non poteva eguagliare i suoi sforzi, dato che aveva una tranquilla gita di 15 punti. MJ ancora una volta ha portato la sua squadra a una vittoria di 15 punti, ponendo fine all’intera discussione su chi fosse il giocatore migliore tra due di loro. Non fraintendetemi – Bias era elite. Ma MJ era semplicemente su un livello del suo. Almeno in quel momento.

Sfortunatamente, non abbiamo mai avuto modo di vedere i loro matchups nella NBA, poiché la vita di Bias è stata interrotta solo pochi giorni dopo essere stato arruolato 2nd overall dai Celtics. A giudicare dal modo in cui stava migliorando al college, sicuramente sarebbe stata la rivalità per anni, e Bias avrebbe avuto la sua possibilità di dimostrare finalmente di essere migliore della sua aria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.