LeBron James’ Nike scarpa affare rispetto a Kobe Bryant, Kevin Durant, Michael Jordan

Guadagnare un affare di scarpe firma è un diritto di passaggio per qualsiasi superstar NBA. Fin dalla giovane età, i giocatori di tutto il mondo sognano di firmare quel grande contratto, quindi allacciare i loro calci. Questo vale per alcuni dei più grandi di tutti i tempi, tra cui LeBron James, Kevin Durant, Kobe Bryant e Michael Jordan — tutti i proprietari di offerte di scarpe Nike nel corso degli anni.

Nike è stata in prima linea nel reclutare le giovani prospettive più brillanti in tutto il mondo per un bel po’. Il famoso produttore di abbigliamento sportivo ha firmato diversi giocatori di talento nel corso degli anni, risalente al 1984, quando Jordan divenne il primo giocatore NBA a firmare con l’azienda.

In questo pezzo, confronteremo l’accordo di LeBron James con Nike con i contratti che Kobe Bryant, Kevin Durant e Michael Jordan hanno firmato con il gigante dello sport.

Kevin Durant

Diverse aziende hanno avuto il loro occhio su Durant quando stava uscendo dalla University of Texas nel 2007. Alla fine, però, il nativo di DC ha scelto di allearsi con Nike, firmando un accordo di sette anni, deal 60 milioni, con un bonus di firma di million 10 milioni. A quel tempo, era il secondo più grande affare rookie. Secondo diversi rapporti, in realtà ha rifiutato un più alto da Adidas.

Durant ha firmato un’estensione di 10 anni con Nike in 2014 che “ha il potenziale per raggiungere million 300 milioni e include un pacchetto di pensionamento di million 50 milioni”, secondo Jeff Zillgitt di USA TODAY Sports. Under Armour gli offrì un grosso affare, ma Nike aveva la capacità di contrastare — e lo fecero.

Via Bleacher Relazione:

Rovell e Marc Stein precedentemente segnalati per ESPN.com che Nike ha contrastato un’offerta da Under Armour nella gamma million 265-285 milioni. Nike ha ritenuto che l’importo fosse sufficiente per trattenere Durant, e le notizie di domenica dimostrano che lo era davvero.

Nel 2019, Durant ha guadagnato revenue 89 milioni di entrate totali, secondo Forbes — million 32 milioni dei quali provenivano dal suo accordo di scarpe con Nike. Come la sua commerciabilità continua a crescere, così fa anche il suo marchio.

Kobe Bryant

Il compianto, grande Kobe Bryant ha firmato con Adidas come rookie. Tuttavia, dopo poche rate della sua scarpa firma con l’azienda sono stati rilasciati, Il Black Mamba ha deciso di fare il salto a Nike.

Gli appassionati sneakerheads ricorderanno bene le prime scarpe di Kobe con Adidas (le KB8 I, II e III). Molti hanno sostenuto che le scarpe da ginnastica erano meno che attraenti. I critici hanno notato che i modelli successivi erano troppo ingombranti per tagliare il gioco della guardia, e stavano bombardando nei negozi.

Guardando indietro a quando @ KobeBryant ha allacciato l’adidas KB8 per il suo primo NBA All-Star Game: https://t.co/IMQE69cRvx pic.twitter.com/FduaQOEsqq

— Complex Sneakers (@ComplexSneakers) Febbraio 15, 2016

L’Adidas Kobe 2 è di gran lunga la scarpa peggiore mai realizzata. pic.Twitter.com / 1D3JrM2B7W

Un 24-year-old Bryant ha firmato un contratto di quattro anni, 40 milioni di dollari con Nike nel 2003. Ci sono stati problemi legali in corso che gli hanno impedito di essere data la sua linea di scarpe firma in quel momento, così ha adottato una scarpa Nike generico — il Huarache 2K4.

Nella sua prima stagione con Nike (03-04) Kobe ha portato la Huarache 2k4 al legno duro! E il resto è storia pic.Twitter.com / hNYUuU0i21

— Renaissauced (@renaissauced) Dicembre 18, 2017

Nel 2006, Kobe ha ottenuto la sua prima scarpa ufficiale con Nike: lo Zoom Kobe 1. Da lì, il nativo di Philadelphia sarebbe diventato uno dei testimonial di maggior successo nella storia dell’azienda. Anche dopo essersi ritirato dai Lakers in 2016, Nike ha continuato a sfornare i suoi calci di firma.

13 anni fa oggi, @ kobebryant ha segnato 81 punti nella Nike Zoom Kobe 1! Foto di # NBAKicks.Twitter.com / 96HkgINn00

Purtroppo, Kobe è stato ucciso in un incidente di elicottero appena fuori Los Angeles nel mese di gennaio all’età di 41. Tutti e nove i passeggeri del volo, tra cui la figlia di 13 anni Gianna, perirono nel tragico incidente.

Anche se è stato preso troppo presto, la Mentalità Mamba che Kobe ha lasciato alle spalle vivrà per sempre, e nuovi calci Kobe continuano a venire fuori.

LeBron James

Con il No. 1 scelta assoluta nel Draft NBA 2003, i Cleveland Cavaliers selezionarono James, un fenomeno emergente dalla vicina Akron, Ohio.

Conoscendo il suo potenziale, Nike ha offerto a James quello che è stato il più grande affare annuale di scarpe da rookie nella storia della lega — stimato in circa million 12 milioni all’anno. Per fare un confronto, l’affare di sneaker rookie di Durant valeva $9 milioni all’anno.

Nel 2015, Lebron ha firmato un contratto di endorsement a vita con Nike. Secondo diversi rapporti, il contratto potrebbe pagare il tre volte campione oltre billion 1 miliardo nel momento in cui ha 64 anni, segnando la più grande garanzia per singolo atleta nella storia dell’azienda.

“Sono molto umile, amico”, ha detto James dopo aver firmato il suo contratto a vita con Nike, tramite ESPN. “È stato un momento incredibile per me e la mia famiglia, e sono solo grato che Nike e Phil Knight e tutti quelli laggiù abbiano creduto in un ragazzo magro e magro di 18 anni di Akron, Ohio, e sono felice di far parte di una così grande compagnia.”

Secondo Forbes, James ha incassato million 89 milioni nell’anno fiscale 2019. 3 32 milioni di quel totale provenivano dal suo accordo di scarpe con Nike. $36 milioni provenivano dal suo stipendio NBA, mentre million 21 milioni provenivano da varie sponsorizzazioni.

La linea di scarpe LeBron con Nike è cresciuta in popolarità nel corso degli anni. Quale variante è la tua preferita? Prendiamo il VIIs.

Michael Jordan

Secondo un rapporto di Forbes, le entrate all’ingrosso della filiale Jordan di Nike hanno raggiunto $3,14 miliardi nell’anno fiscale che si è concluso a maggio 2019, con un aumento del 10% rispetto al 2018. A partire da agosto 2019, la sua Airness stava incassando circa million 130 milioni all’anno dal suo affare di scarpe, che era quattro volte più di James, che era il numero 2 nei guadagni delle sneaker a million 32 milioni.

La linea di Jordan è ulteriormente rafforzata dai giocatori che indossano le sue scarpe in campo. Infatti, una serie di stelle rappresentano il marchio, tra cui LaMarcus Aldridge, Carmelo Anthony, Jimmy Butler, Mike Conley Jr., Blake Griffin, Maya Moore, Chris Paul, Jayson Tatum, Kemba Walker e Russell Westbrook (per citarne alcuni). L ” ultima grande aggiunta alla stalla Jordan era Z Williamson, che era il No. 1 scelta assoluta nel Draft NBA 2019.

Un po ‘ di prospettiva sull’attuale situazione finanziaria della Giordania, via Forbes:

L’enorme bottino di royalties Nike di Michael Jordan costituisce il 90% del suo attuale reddito annuale e ora ammonta a million 40 milioni in più rispetto ai million 90 milioni messi insieme durante i suoi 15 anni di gioco per i Chicago Bulls e Washington Wizards.

Come accennato in precedenza, Jordan è diventato il primo giocatore NBA a firmare con Nike. Faresti meglio a portare il portafoglio se stai cercando di acquistare un paio di Air Jordan 1s, però. In buone condizioni, spesso recuperano migliaia di dollari.

Set completo di originale Air Jordan 1 di pic.twitter.com/xEUa0AHb4u

— MODA ALLA MODA (@Trndyemporium) Aprile 12, 2020

Jordan non gioca nella NBA da anni, ma il sei volte campione è ancora il re indiscusso delle sneakers.

Argomenti Correlatikevin DurantKobe BryantLeBron JamesMichael JordanNike

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.