Jean Bernard Léon Foucault

Determinare la velocità della luce

Nel 1850 Foucault si unì al dibattito sulle teorie delle particelle e delle onde della luce allora in competizione. D. F. J. Arago aveva dimostrato nel 1838 che un test cruciale poteva essere fatto confrontando le velocità della luce nell’aria e in un mezzo denso, e stava sperimentando per determinare la velocità della luce con un metodo a specchio rotante ideato da Charles Wheatstone nel 1834. La mancanza di successo e la cattiva salute portarono Arago a passare il compito a Foucault nel 1850. Il successo arrivò nello stesso anno, quando Foucault osservò un ritardo della velocità della luce nell’acqua, dando supporto alla teoria delle onde. Ha poi visto come il metodo rotante-specchio potrebbe essere perfezionato per misurare la velocità assoluta della luce in uno spazio ristretto. Foucault superò i problemi tecnici e nel 1862 ottenne un valore di 2,98 x 1010 centimetri al secondo, la prima misura accurata di questa costante fisica fondamentale.

Dal 1855, come fisico presso l’Osservatorio Imperiale, Foucault ha lavorato per migliorare la progettazione di telescopi. Come membro del Bureau of Longitudes dal 1862 ha migliorato alcuni strumenti topografici, in particolare il regolatore centrifugo, che ha aiutato il cronometraggio nell’uso di strumenti di transito sul campo. Il 1860 ha visto Foucault svolta verso l’ingegneria di precisione e di energia elettrica, ma è stato incapace di un ictus nel luglio 1867 e morì a Parigi il febbraio. 11, 1868.

La capacità di Foucault di riconoscere linee feconde di ricerca, così tristemente carenti in molti dei suoi compatrioti contemporanei, è stata combinata con una capacità sperimentale del primo ordine. La sua morte prematura fu una grande perdita per la scienza francese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.